Mobilità docenti e staff

 

Docenza:

Erasmus+ consente ai docenti del Conservatorio di svolgere un periodo di attività didattica presso un Istituto di istruzione superiore di uno dei Paesi partecipanti al Programma che abbia stipulato un accordo bilaterale con il Conservatorio. Inoltre con Erasmus+ il Conservatorio può ospitare, per attività di docenza, esperti provenienti da imprese estere.
Lo scopo dell'attività è quello di trasferire competenze, di contribuire all'arricchimento dei piani di studio, di offrire agli studenti e ai docenti non in mobilità occasioni di confronto con metodi didattici diversi.
Una volta concordato il programma delle lezioni, le ore di docenza tenute dal personale in mobilità saranno integrate in quelle previste dall’istituto ospitante.
I docenti interessati devono presentare la candidatura presso l’Ufficio Erasmus, entro la scadenza prefissata negli specifici bandi.
Il personale di impresa sarà invece contattato su invito da parte del Conservatorio.
Per il personale disabile è previsto un contributo Erasmus aggiuntivo.

La mobilità STA ha una durata minima di 2 giorni e massima di 2 mesi. In ogni caso il programma di docenza deve prevedere un minimo di 8 ore di insegnamento per settimana (o per ogni periodo di soggiorno inferiore alla settimana).

 

Formazione:

Nell'ambito del Programma Erasmus+ è previsto che il personale docente e non docente possa usufruire di un periodo di formazione presso Istituti di istruzione superiore titolari di ECHE e/o presso imprese presenti in uno dei Paesi partecipanti al Programma.
Questo tipo di mobilità (attraverso seminari, corsi, affiancamento, ecc.) mira al trasferimento di competenze, all’acquisizione di capacità pratiche e all’apprendimento di buone prassi da parte dei beneficiari.
La selezione dei partecipanti è a cura del Conservatorio. 
 

Prerequisito per l’assegnazione di ogni contributo è la conoscenza della lingua parlata nel paese ospitante o dell’inglese ad un livello B2, indispensabile per uno scambio proficuo in ambito lavorativo. E’ inoltre necessaria la presentazione di un piano di lavoro concordato tra il Conservatorio e l’Istituto e/o impresa di accoglienza.


Per il personale disabile è previsto un contributo Erasmus aggiuntivo.

La mobilità STT ha una durata minima di 2 giorni e massima di 2 mesi lavorativi. In ogni caso il programma deve prevedere un minimo di 8 ore per settimana (o per ogni periodo di soggiorno inferiore alla settimana).

 

 

  • Bandi (link da inserire)

  • Modulistica (link da inserire)

 

 

 

Data di ultima modifica: 19/07/2019